2017/2018 IncontrArti

 

Imagination is more important than knowledge generally.
For knowledge is limited to all we now know and understand,
while imagination embraces the entire world,
and all there ever will be to know and understand.

L’immaginazione è più importante della conoscenza.
La conoscenza è limitata, l’immaginazione abbraccia il mondo,
e tutto ciò che in esso ci sarà da conoscere e comprendere.

Albert Einstein

 

Ci sono infiniti motivi per incontrare le arti. Ne abbiamo trovati alcuni, che quest’anno vogliamo sperimentare in modo concreto alla Casa-Officina.

  • L’arte è libertà di esprimersi: stimolare la creatività significa dare libertà di esprimere la propria soggettività;
  • l’arte è esperienza del bello: è fondamentale ragionare sull'esperienza del bello, e del brutto, come prodotto culturale, non naturale;
  • l’arte è uno strumento interculturale: è contaminazione e incontro di elementi estranei fra loro, per creare nuovi orizzonti di senso;
  • l’arte si realizza in molteplici forme: dall’architettura all’arte tessile, dalla scultura alla fotografia, dalla pittura alla danza, dal teatro alla letteratura, aperti alla sperimentazione e all’interazione fra essi;
  • l’arte crea stupore: offre rotture, sorprese, imprevisti quotidiani, strumenti preziosi per imparare ad agire con sicurezza e pensare con innovazione nel mondo. La realtà è così vista in tutte le sue sfaccettature e può essere reinterpretata;
  • l’arte è democratica: tutti possono fare arte, possedere un linguaggio flessibile e aperto, in cui ognuno può trovare una propria strada di espressione;
  • l’arte è pensiero divergente: è utile per interrogarsi sul senso delle cose, oltre che sulle regole e sui canoni, e per guardare alle cose di tutti i giorni prescindendo dalla loro funzione, in modo nuovo;
  • l’arte crea conoscenza: “è assolutamente sbagliato credere che l'ignoranza dia il massimo di libertà. Anzi, la conoscenza dà all'individuo una completa padronanza del mezzo, per cui si esprimerà con chiarezza e coerenza tra il mezzo e il messaggio" (Bruno Munari, Fantasia, p.143).

È dunque importante adottare strategie educative e didattiche che non coincidano con un lasciar fare, né col dire cosa fare, ma che ispirino il come fare, con il potenziamento di azioni legate all'apprendimento pratico di strumenti e tecniche specifiche. Questo percorso, pieno di impegno e di immaginazione, ci renderà tutti, grandi e piccoli, artisti nel mondo.

 

Thank for sharing!